Oggi il Prosecco sta cambiando volto, alla ricerca di quelle lontane radici rustiche e popolari che ne rappresentano l’identità.

GLI EDITORIALI

– Se lo dice l’influencer di Laura Mantovano
La rivincita dei piccoli grandi vini d’Italia di Marco Sabellico

LE BREVI

Il 2019 in 5 food trend
Feast for the eyes. La storia del cibo in fotografia nella mostra di Amsterdam
Il piatto che verrà. Andrea Berton ci presenta Spaghetti con nocciole e alici, in carta da gennaio nel suo ristorante a cura di Laura Mantovano
Nuove aperture. Da Nord a Sud della Penisola tutte le principali novità a cura di Livia Montagnoli
I panini di ‘Ino conquistano Mosca
The Hotel Gazette. Kulm Hotel St. Moritz (St. Moritz, Svizzera). 40 nuove camere e suite ridisegnate dal designer francese Pierre-Yves Rochon, tra le novità per il nuovo anno
a cura di Clara Barra
Il cocktail di stagione. Orlando Marzo di Lûmé (Melbourne, Australia) è l’autore del cocktail Negroni Fizz, di cui vi diamo la ricetta a cura di Paola Mencarelli
Primo di Lanzarote: storia del vermut delle Canarie prodotto da un italiano
Eataly fa scuola. Japan Village è la nuova food hall giapponese a New York

E ancora Design, libri e tanto altro ancora….

STORIE

La nuova pelle del Prosecco
Radici semplici e profonde hanno portato in pochi anni a un boom di questo vino e dell’uva glera, i cui filari hanno invaso anche le province limitrofe. Oggi il Prosecco sta cambiando volto, alla ricerca di quelle lontane radici rustiche e popolari che ne rappresentano l’identità.
parole di Nicola Frasson – disegni di Marcello Crescenzi – infografiche di Alessandro Naldi

Le migliori fontine d’alpeggio
Negli alpeggi e nelle stalle di alcuni dei luoghi più noti agli appassionati di sport invernali nasce la Fontina Dop, formaggio che da solo merita il viaggio. Tanto più se accompagnato a uno degli eleganti (e anche innovativi) bianchi della Valle d’Aosta.
parole e scatti di Massimiliano Rella – infografiche di Alessandro Naldi

Pubblicità

Fenomenologia del gourmet
Chi sono i buongustai che collezionano ristoranti?  Quelli che – non per lavoro o  interesse economico – amano sedere (e mangiare) alle migliori tavole del mondo e collezionare menu e ricordi di pranzi o cene superbe? Ne abbiamo selezionato qualcuno…
parole di Alessandra Meldolesi – disegni di Gianluca Biscalchin

Marrakech. Tra spezie e piatti antichi che valgono il viaggio
È la cucina a dare a Marrakech il sapore esotico che la rende figlia di “un altro Mediterraneo”, vicino e insieme lontano dal mare nostro. Se i costumi e lo stile di vita tendono ad avvicinarsi alle mode occidentali, a tavola i sapori resistono e parlano di storie antiche e spezie profumate, di cotture lunghe e di dolci raffinati.
parole di Gualtiero Spotti – scatti di Cris Thellung


LE RICETTE

Fabrizio Mantovani (ristorante fm con gusto e fmarket café a Faenza) ci presenta i piatti: Il leccadito (ostrica, mango, mini kiwi e yuzu); Croccante di capra con fragole, pere, carote e saba; Polenta bianca al cucchiaio con capesante e Bel e Cot* di Russi; Faraona disossata con topinambur, tartufo nero, cavolo nero e caffè
a cura di Paolo Cuccia – scatti di Tania Zoffoli

Ritratto di chef in tre piatti. Ciccio Sultano (ristorante Duomo, Ragusa – Tre Forchette 2019)
Si tratta del cuoco che più di tutti incarna il concetto di sicilianità. La sua cucina complessa, intimamente barocca, è lo specchio di un’isola frutto di contaminazioni, stratificazioni e contrasti come poche altre. Una cucina tanto ricca quanto affascinante. Ci presenta tre suoi piatti.
a cura di Stefano Polacchi – scatti di Benedetto Tarantino

Pubblicità

Antica Osteria del Mirasole, trattoria di San Giovanni in Persiceto (Bologna, Due Gamberi sulla guida Ristoranti d’Italia 2019 di Gambero Rosso), ci propone la ricetta Tortellini alla crema di latte .
a cura di Paolo Cuccia

Le ricette illustrate. Xiao Long Bao di Kin Cheung del ristorante cinese Mu Dim Sum di Milano
a cura di Pina Sozio – illustrazione di Valentina Scannapieco (occhiovunque.it)


CLASSIFICHE

Provolone piccante
È il fratello maggiore, sapido, tirato e pungente, dell’amabile e giovanile provolone dolce. Nella nostra classifica sono stati degustati alla cieca e valutati sia i Valpadana Dop piccanti che i provoloni stagionati senza alcuna certificazione. per chi ama i sapori forti. Ecco gli 8 migliori.
a cura di Mara Nocilla – scatti di Giacomo Foti

Prosecco Tre Bicchieri 2019
Negli anni sempre maggiore attenzione è stata rivolta alla tipologia Brut, dove l’assenza di aiuti da parte dello zucchero mette in luce la bella sapidità ed eleganza che solo la zona storica possono offrire. Vini che riescono nel difficile compito di coniugare immediatezza con profondità e raffinatezza. Ecco i migliori 8 della Docg Conegliano Valdobbiadene.
a cura di Stefania Annese e Nicola Frasson – disegno di Marcello Crescenzi

11 salumifici da non perdere
Prosciutti, coppe, lardi, pancette, salami, speck, cotechini. Ma anche ciauscoli, ventricine, pindules, marcundele, musèt, carne salada, slinzeghe, brisaole “ancestrali”… E salumi di pecora, capra, manzo e selvaggina, alcuni anche con certifi cazioni Halal e Kasher.
a cura di Mara Nocilla – hanno collaborato: Giuseppe Carrus, Agnese Fioretti

 

MINIGUIDA

Aosta, ma belle
Nella regione più piccola d’Italia, settima nella classifica Qualità della vita 2018, Aosta è una perla alpina densa di storia e cultura. Italo-francese nella lingua, elvetica nel decoro e nell’organizzazione urbani, romana nelle rovine, non si smentisce a tavola, con la sua confortevole cucina di frontiera.
a cura di Valentina Marino

 

LA GRAPHIC NOVEL

La noce moscata cambia la storia
parole e disegni di Cinzia Leone

 

Potete leggere Il nostro mensile anche su tablet e smartphone in versione digitale (App Store o Play Store) a soli 2,49 euro o in abbonamento annuale. L’abbonamento al mensile cartaceo (39 Euro), include anche la versione digitale.
https://store.gamberorosso.it/it/abbonamenti/

Pubblicità