Alla scoperta della Lituania con le foto di Fabrizio Esposito, che per il Gambero Rosso ha seguito Vittorio Castellani tra ristoranti e mercati del Paese baltico per un servizio sul nostro mensile. Qui le foto più belle tra quelle che non siamo riusciti ad inserire per motivi di spazio

Iniziamo, con le foto di Fabrizio Esposito, una rubrica che si ripeterà ogni qualvolta sarà possibile disporre di molto materiale non pubblicato sul mensile del Gambero Rosso. Fotografie che raccontano un viaggio in Paesi lontani, tra panorami inconsueti e culture da scoprire. Le nostre storie si concentrano sul cibo, e per questo – oltre che per evidenti limiti di spazio imposti dalla carta – spesso sono molti gli scatti “avanzati” da reportage di viaggio che coinvolgono a pieno il fotografo di turno, capace di catturare le emozioni, gli umori e i colori di un luogo. Iniziamo, dunque, con la Lituania, protagonista sul numero di maggio 2019 (in edicola) attraverso le parole di Vittorio Castellani, che si muove nella storia del Paese, dalla gastronomia di regime verso la New Baltic Cuisine (trovate tutto nel servizio). Non troverete foto di cibo, mercati, chef o ristoranti. E invece tanti paesaggi innevati, angoli della città, street art e visioni notturne. Un viaggio per immagini, guidato dalle parole del fotografo:

Dicembre 2018

è la completa assenza di luce la prima cosa che ho notato atterrando in Lituania.

Poi il silenzio.

Sembra che gli occhi non possano mai aprirsi del tutto.

Il cielo nuvoloso e il giorno che dura poco.

Anche dalle case e nei locali la luce è intima.

Poi arriva la neve e la luce si accende, rivelando le città e i boschi in tutta la loro bellezza.

Splendido viaggio.

 

« 1 di 2 »

 

 

Iscriviti alla newsletter Il Gambero Quotidiano

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'enograstronomia! Iscriviti alle newsletter Il Gambero Quotidiano.


Ho letto e compreso l'informativa sulla Privacy Policy.

Accetto il trattamento dei dati per l'invio di comunicazioni da Gambero Rosso*