La Hall dell’Hotel Royal Continental di Napoli ha ospitato la degustazione che celebra i vini premiati per il miglior rapporto qualità/prezzo.

La serata Berebene 2019 Napoli del 2 dicembre all’Hotel Royal Continental è iniziata con una Masterclass, sold out in poco tempo, condotta da Stefania Annese, curatrice della guida Berebene di Gambero Rosso, che ha presentato alcuni produttori protagonisti della serata accompagnati dalle loro ottime etichette, nel rapporto qualità prezzo, acquistabili in enoteca o presso la grande distribuzione ad un prezzo al di sotto di €13, senza svuotare il portafoglio!

Le eccellenze del food campano a Berebene 2019 Napoli

I 300 ospiti dell'evento Berebene 2019 Napoli che hanno riempito il salone dell’Hotel hanno potuto viaggiare da nord a sud dello stivale accompagnando le etichette della nostra penisola a eccellenze del food campano: dalla classica genovese del Sartù Ristorante di Napoli, noto per la sua genovese, servita in un cuzzetiello di pane della bakery Soulcrumbs. Soulcrumbs è la bakery napoletana nata da un progetto sul pane di Carlo Di Cristo e Vittorio Valoroso che ha presentato un percorso multisensoriale di eccellenze con una selezione di sfarinati e lievitati: pane al formaggio, un pane cafone e un pane “Non è mai lo stesso” prodotto con le farine provenienti dalle lavorazioni della giornata per una produzione zero sprechi.

Il giovanissimo Valentino Tafuri della Pizzeria 3 voglie di Battipaglia, premio Pizzaiolo emergente guida Pizzeria d’Italia 2019, ha portato la sua terra sul lungomare: la pizza cilentana, croccante, con un cuore soffice, un'anima scioglievole ed un profumo di pane.

Maestro delle carni Sabatino Cillo, Macelleria Cillo di Airola (BN) ha stuzzicato il palato con prodotti della tradizione preparati con materie prime controllate del Matese e del Sannio.

Finale in dolcezza con i panettoni di Vittorio Valoroso di Soulcrumbs e i babà di Raffaele Capparelli della pasticceria Capriccio reduce dalla consegna del premio come miglior babà in Campania e nel mondo.

I protagonisti del mondo del vino presenti hanno tutti espresso parere positivo e favorevole sul fatto che si può bere ben anche a prezzi contenuti e alcune etichette in degustazione ne sono state la prova, anche secondo il parere del pubblico.

« 1 di 13 »

Le Aziende vinicole e i consumatori

In un discorso più ampio riguardante il ruolo delle stesse aziende nel vasto mondo del vino, i produttori si stanno muovendo verso un diretto contatto con il pubblico per assicurarsi una corretta informazione su territori, di cui vanno molto orgogliosi e che sono la fonte del loro lavoro, verso una maggiore comunicazione e l’organizzazione di maggiori tour nelle cantine, di eventi in cantina. I consumatori rispondono agli stimoli delle aziende apprezzando il lavoro fatto circa le degustazioni, anche se alcune andrebbero rese un po’ più giovanili, soprattutto per quanto riguarda gli abbinamenti (l’azienda Lombardini, produttrice di Lambrusco di Sorbara, per esempio sta spingendo per un abbinamento della sua bollicina con sushi e pizza).

Per tutte i social restano il mezzo più adatto ad avvicinare, oltre al pubblico più esperto, anche la grande fascia giovane, un po' più inesperta ma comunque appassionata e interessata. Per la produttrice dell’azienda Pietraventosa il pubblico deve sempre essere educato ad un bere responsabile.

Si sono scoperte anche delle novità:  l’azienda Pietraventosa ha in cantiere un nuovo vino bianco da uve Malvasia "Apriti cielo", l’azienda Malena produrrà prossimamente una nuova bollicina.

La serata, alla fine, ha avuto lo scopo di presentare etichette top per qualità a prezzi contenuti, etichette da bere per regalare e regalarsi un momento di piacere!